Ingranaggi smarriti

Di certo questa non ci voleva. Aver perso quella rotella era stato un grosso errore. Il suo creatore lo aveva messo spesso in guardia: si trattava di un pezzo unico, difficilmente sarebbe stato in grado di fare un ingranaggio identico. Avrebbe dovuto cambiare l’intero blocco, ma questo avrebbe comportato un reset dei dati. Insomma, non sarebbe più stato lo stesso robot di prima. Allo stesso tempo, però, senza quella rotella, i suoi processi non erano del tutto corretti, rischiava di compiere qualche sciocchezza.

E, in effetti, fece proprio una sciocchezza. Scappò. Se ne andò di notte, per paura che gli cambiasse tutto il processore, che lo riprogrammasse. Certo, non era perfetto, e le nuove creazioni del suo inventore erano di gran lunga migliori, con meno problemi di manutenzione grazie a una lega che difficilmente arrugginiva, e dotate di una pompa decisamente più resistente della sua di cristallo.

Dopo aver preso una tanica di olio, fondamentale per le sue giunture capricciose, uscì nell’aria fredda come le stelle che lo osservavano silenziose lassù.

Non sapeva come era successo, ma si ritrovò in un bosco. Doveva aver percorso molti chilometri in uno stato di incoscienza, visto che il suo creatore viveva in una vasta e grigia periferia di una ancora più vasta e grigia città, in cui gli alberi erano tristi creature pallide e perennemente malate. Lì, invece, i tronchi erano rigorosi, forti, pieni di linfa ricca e succosa. E le foglie sembravano gemme leggere e aree, che profumavano di rugiada.

Peccato che non avesse la minima idea di dove fosse finito. E gli serviva un aiuto, perché le sempre più frequenti amnesie lo avrebbero trasformato in un mucchio di rottami.

6 pensieri su “Ingranaggi smarriti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...