L’assassino viaggia in seconda classe (pt. 10)

Il Capitano gli aveva suggerito di darsela a gambe alla prima occasione. In realtà non era una cattiva idea. Anzi, era esattamente il motivo per cui si era imbarco su quella disgraziata Calypso: scappare dal suo passato. Non aveva certo ucciso nessuno, sia chiaro, ma a Parigi per lui non c’era più posto. La sua bella aveva scelto un altro, più facoltoso e affascinate pretendente. Un avvocato, non certo un macellaio con il grembiule perennemente sporco di sangue. La coscienza però, era linda, e scappare non avrebbe cambiato nulla, ma gli avrebbe risparmiato un viaggio di ritorno e un processo per omicidio.

“Pierre, dimmi un po’, conosci qualcuno in America?”.

“Capitano, è tornato? Sì, c’è mio cugino, ha aperto una panetteria e sta avendo un discreto successo. Dice che lì tutto è possibile”.

“E come si chiama tuo cugino?”

“George Belmont, Capitano”.

“Pierre, se ti prometto di liberarti non appena mettiamo piede a terra, riusciresti ad aiutarmi con un mio piccolo affare? L’appoggio di Louise, la ragazzina curiosa, potrebbe servirci, in un primo momento, ovviamente.”

Perché il Capitano aveva cambiato idea? E che affare doveva portare a compimento? Poco importava. Dopotutto i marinai scompaiono velocemente e tutta quella storia sarebbe annegata fra le profonde acque dell’oceano.

“Va bene Capitano, affare fatto. Posso almeno conoscere il suo nome?”

Per Dioniso, le persone innocenti in difficoltà sono così facili da convincere. Non hanno mai la lungimiranza di valutare la situazione. E così Pierre entrava nella sua personale scacchiera, assieme a Louise e a maman. Tanto stupido, però, il ragazzo non era: era l’unico che gli aveva chiesto il nome.

Non rispose alla domanda di Pierre, come se non l’avesse nemmeno sentita. Quando uscì, Pierre vide un sorriso compiaciuto sul volto del Capitano.

5 pensieri su “L’assassino viaggia in seconda classe (pt. 10)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...