Lo sforzo

L’impegno è immenso, le vene del collo si gonfiano e affiorano, il sangue cerca di sfondare le pareti e la pelle sembra strapparsi e avvampare. La fatica è enorme. Per fortuna che il corpo esterno non mostra tutti questi sintomi, ma solo una certa stanchezza.

A sbuffo segue lamento, a lamento sbuffo. Una locomotiva di fine diciannovesimo secolo sarebbe meno rumorosa. E ancora sbuffo e lamento, e poi due sbuffi e quattro lamenti. Ercole con le sue fatica non si è mai sforzato così tanto, è certo.

Dopo tutto questo rumore, il risultato è ben misero. Nulla, insomma. Ideare un finale positivo proprio non ci riesco. E nemmeno a installare un pensiero fermamente positivo. Tanta fatica per nulla.

O forse una caparbietà mentale che è più incallita di quanto pensassi.

Pubblicità

9 pensieri su “Lo sforzo

  1. A forza di sforzarsi, a volte succede il patatrak! 😀

    PS: “ma solo una cerTa stanchezza”
    “Una locomotiva di fine diciannovesimo secolo sarebbe meno rumorosA.”

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...